Bastia Umbra

Marini, parità genere non 'sostanziale'

"La parità formale tra donne e uomini deve ancora tradursi pienamente in una parità sostanziale che sappia utilizzare al meglio le competenze femminili. Per far ciò occorre superare le tante barriere, anche silenziose, che ancora impediscono il pieno dispiegarsi dei talenti femminili che, invece, determinano un forte valore aggiunto nella vita di tutta la società, come è dimostrato da statistiche e dalla realtà delle cose che le esperienze che saranno presentate qui oggi ben evidenziano". E' quanto ha affermato la presidente della Regione, Catiuscia Marini, nel corso del suo intervento di saluto ai lavori del convegno svoltosi a Todi sul tema "Creatività femminile e innovazione tecnologica: fattori di crescita e competitività sociale ed economica". La presidente Marini ha anche sottolineato come proprio "l'innovazione ha bisogno delle competenze femminili le quali, se applicate al lavoro, all'economia e quindi al fare impresa, determinano in tutti questi settori performance migliori".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie